veleia/cisalpina - 02/01/2018
news

Centosessanta contributi di "Ager Veleias" 2006 – 2017

Centosessanta contributi
di "Ager Veleias" 2006 – 2017

GRV


"Ager Veleias", 13.01 (2018) [www.veleia.it]



Coordinato e diretto dal professor Nicola Criniti, ordinario di Storia Romana nel Dipartimento di Storia dell'Università di Parma, affiancato e coadiuvato da una ventina di membri del Gruppo di Ricerca Veleiate e da una serie di collaboratori 'esterni', nella tarda estate del 2006 partiva nell'ateneo ducale il laboratorio informatico multidisciplinare e multifunzionale AGER VELEIAS [www.veleia.it] e, al suo interno, l'omonima rassegna periodica "Ager Veleias", che ormai si è dischiusa a tutta la romanità e alla sua fortuna moderna / contemporanea (et alia ...).
In "Ager Veleias" [www.veleia.it], in effetti, si è via via sviluppato in più di un decennio un archivio storico-antiquario di 160 saggi e ricerche (senza contare i numerosi testi sette-novecenteschi, alcuni rari, presentati a partire del 2009 in AGER VELEIAS / Mirabilia / Testi [www.veleia.it]), in maggioranza sull'Appennino piacentino-parmense: ma soprattutto un punto flessibile di raccolta, di elaborazione e di divulgazione critica di materiali attendibili, che organizzi, sviluppi e diffonda studi e testi èditi, riediti e inediti sull'ager Veleias, sull'Aemilia e Cisalpina romane, sull'Italia antica e la sua civiltà in generale, distribuiti in tre macro-settori (VELEIA/CISALPINA – ITALIA – VARIA).
Studi e testi, naturalmente, aperti non solo alla storia, alla civiltà, all'epigrafia, all'archeologia, alla tradizione del Veleiate, ma a tutti i saperi – diritto, economia, religione, topografia, toponimia, linguistica, ...


© – Copyright — Tutti i contributi pubblicati in http://www.veleia.it sono di proprietà dei singoli autori di volta in volta indicati. Ogni riproduzione integrale o parziale, non configurantesi come esplicita citazione tratta dal sito stesso, è vietata e tutelata dal diritto d'autore secondo la legge vigente. La proprietà del sito appartiene al Gruppo di Ricerca Veleiate, prof. Nicola Criniti.