AGER VELEIAS
Rassegna di storia, civiltà e tradizioni classiche
Veleia

VARIA - lunedì 16 luglio 2012

Il cimitero parmigiano della Villetta e la riforma del culto dei morti nel Ducato di Maria Luigia
Il cimitero parmigiano della Villetta e la riforma del culto dei morti nel Ducato di Maria Luigia

Il cimitero parmigiano della Villetta
e la riforma del culto dei morti
nel Ducato di Maria Luigia.

Alice Setti


["Ager Veleias", 7.07 (2012)]



La collocazione extra-urbana delle sepolture, che per tutto il Medioevo e fino al XVIII secolo trovarono spazio all’interno o attorno alle chiese dei centri storici, divenne misura imprescindibile a seguito dell’editto di Saint-Cloud, emanato da Napoleone I il 12 giugno 1804 ed esteso ai territori italiani, il Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla compreso, seppur con tempi e modi differenti, appena due anni dopo (5 settembre 1806).
Il Decreto portante il Regolamento sulla polizia medica non venne accettato facilmente dalla mentalità del tempo, teste Ugo Foscolo, nella sua laica «epistola» metrica Dei Sepolcri, scritta nell'estate/autunno 1806 proprio contro la massificazione cimiteriale suburbana imposta dai Francesi


© – Copyright — Tutti i contributi pubblicati in http://www.veleia.it sono di proprietà dei singoli autori di volta in volta indicati. Ogni riproduzione integrale o parziale, non configurantesi come esplicita citazione tratta dal sito stesso, è vietata e tutelata dal diritto d'autore secondo la legge vigente. La proprietà del sito appartiene al Gruppo di Ricerca Veleiate, prof. Nicola Criniti.