AGER VELEIAS
Rassegna di storia, civiltà e tradizioni classiche
Veleia

ITALIA - lunedì 9 marzo 2015

«Diaboli ianua»: le donne cristiane nei primi secoli [Imbecillus sexus 3]
«Diaboli ianua»: le donne cristiane nei primi secoli [Imbecillus sexus 3]

«Diaboli ianua»:
le donne cristiane nei primi secoli

[Imbecillus sexus 3]

Nicola Criniti


"Ager Veleias", 10.03 (2015) [www.veleia.it]



1. Le donne, da Gesù il Cristo ai discepoli (Paolo, Apologisti, Padri della Chiesa); Eva e Maria: sessualità e verginità; peccato originale, peccato della carne, "buon" sesso: sospetti e paure delle gerarchie e del magistero ecclesiastici, diffidenze collettive. 2. Indifferenza e rifiuto del femminino nella cultura paleocristiana (maschile): esclusivo fine procreativo del matrimonio; emancipazione controllata e 'a vista' della donna. 3. Cristiane casalinghe e coniugate, deboli e fragili: custodi e sorelle del marito generatore; estraneità ed esclusione nella vita liturgica e civile per le matrone, minorità nella vita quotidiana per le subalterne. 4. Inferiorità e sottomissione nello spirito e nel corpo della condizione coniugale, superiorità apodittica e ossessiva della condizione verginale. 5. Femminilità aggressiva e tentatrice: sessuofobie e misoginie clericali; declassamento e degradazione etico-sociale del matrimonio, solo procreativo e moderato remedium concupiscentiae; diversità e impurità delle donne: mestruazione, parto, ...; la madre, segno e simbolo di stabilità e di poche pretese. 6. Il corpo e la nudità: miti e tabù maschili, nevrosi ascetiche femminili. 7. Abbigliamento e cure di bellezza: esorcizzazione della femminilità, ritenuta via maestra alla prostituzione; sottrazione delle vergini agli occhi del pubblico. 8. Eros coniugale (mal) tollerato e "disimpegnato", finalizzato alla discendenza per il marito, riprovato per la moglie; ridimensionamento epocale del matrimonio ad opera di asceti e moralisti misogini; adulterio e (rifiuto del) divorzio. 9. Negazione della libido femminile: dalle nozze sponsali alle nozze spirituali; il paradosso coniugale e il paradosso verginale; condanna di lunga durata del piacere, anche (e soprattutto?) coniugale; rifiuto del sesso, rifiuto della donna. 10. Svalutazione e declassamento canonici del matrimonio a fronte dello status consacrato e ordinato; la rivoluzione della scelta verginale: diaconesse, "vergini", "vedove", ...; inferiorità atavica della moglie / madre in una società gerarchica e celibataria; unica speranza di promozione per la donna: diventare «maschio». 11. Omologazione all'uomo, snaturamento del femminino; affermazione di martiri e vergini anche nell'immaginario collettivo; al di là di ogni pregiudizio ed estremismo, le donne ...


© – Copyright — Tutti i contributi pubblicati in http://www.veleia.it sono di proprietà dei singoli autori di volta in volta indicati. Ogni riproduzione integrale o parziale, non configurantesi come esplicita citazione tratta dal sito stesso, è vietata e tutelata dal diritto d'autore secondo la legge vigente. La proprietà del sito appartiene al Gruppo di Ricerca Veleiate, prof. Nicola Criniti.